In quarantena sì, ma operativi!

Di Giuseppe Vargiu

Devi stare in quarantena?
Sei scoraggiato e non sai cosa e come fare?
Forse è venuto il momento di riflettere su questo e capire se stare in casa è davvero una iattura o se, addirittura, puoi considerarla un’opportunità.

È necessario rimanere in casa ancora un po’ e, in questo articolo, ti voglio offrire un’alternativa che ti possa aiutare a gestire meglio il tempo nelle tue mura domestiche.

Stare lontano dagli altri ha uno scopo ben preciso e necessario
Ridurre o eliminare il rischio di contagio
La crisi

Detto questo mi piace ricordare ancora le parole di Albert Einstein riguardo alla Crisi 

…La crisi può essere una vera benedizione per ogni persona e per ogni nazione, perché è proprio la crisi a portare progresso.

La creatività nasce dall’angoscia, come il giorno nasce dalla notte oscura…

e a quanto questa possa rivelarsi utile o perfino benedetta, come osserva nel suo brano, per la sua capacità di stimolare l’accesso a risorse interiori che spesso pensiamo di non avere e che mai penseremmo di utilizzare in condizioni di normalità.

E allora trova il modo di sfruttare questa crisi a tuo vantaggio trasformandola da disagio a risorsa.

Come?

Priming

La tua mente si attiva in base agli stimoli che riceve, consapevolmente e inconsapevolmente, rendendoti più rapidamente disponibili le informazioni che già possiede e che sono in qualche modo attinenti agli stimoli ricevuti.

Quindi, se durante la giornata ti guardi tutte le edizioni dei tg, gli approfondimenti e magari integri opportunamente con ricerche su Google sul Coronavirus, le conseguenze del contagio sulla salute e sull’economia mondiale ecco che il tuo cervello, che non si pone tante domande, ti accontenterà facendoti venire in mente pensieri e immagini direttamente proporzionali alle informazioni e, soprattutto, alle modalità con le quale le hai ricevute.

Puoi invece sfruttare il Priming, l’attivazione mentale, a tuo vantaggioscegliendo consapevolmente le informazioni da prendere in considerazione ed evitando di esporti a quelle che, potenzialmente, e inconsapevolmente, possano inviarti stimoli negativi.

Cioè? Come?

Ok. Ti propongo una sfida.

Trova e scrivi almeno 5 ragioni per le quali rimanere in casa è, o potrebbe essere, un vantaggio per te e per i tuoi cari.

Vedrai, ne rimarrai sorpreso.

Qualche esempio?

Vivere pienamente i tuoi affetti più cari senza limiti, parlare di tante cose con il/la tuo/a partner, giocare con i tuoi bambini, raccontare loro delle storie.

Leggere quel libro che da tempo desideravi leggere ma che non hai forse nemmeno iniziato perché stanco da una giornata di lavoro.

Potresti anche approfittare di tutto questo tempo per fare il punto sulla tua vita, sul modo in cui la stai vivendo e, se non ti soddisfa, sulle alternative possibili.

Magari pensare davvero a tirar fuori dal cassetto il tuo sogno, riflettere sul come poterlo realizzare e cambiare totalmente la tua vita per sentirti finalmente realizzato gratificato.

Come fare?

Semplice.

Realizza il tuo sogno

Comincia intanto a dirigere la tua attenzione proprio sul tuo sogno e pensare per un po’, anche pochi minuti per cominciare, soltanto a quello.

Immaginalo intensamente, come se fosse già realizzatovedi le immagini, ascolta i suoni, le voci e i rumori, percepisci le sensazioni al tatto, apprezza gli odori e i sapori, esattamente come sarebbe quel giorno in cui il tuo sogno sarà realizzato.

Cosa ti costa?

È gratis ed è un viaggio meraviglioso che, nel contempo, scatena la tua mente proiettandola su tutto ciò che potrai fare per realizzarlo davvero.

Ricorda che le tue energie, fisiche e mentali, si concentrano esattamente dove orienti la tua attenzione.

E tu puoi scegliere.

Pensaci quanto vuoi durante il giorno e, soprattutto, prima di addormentarti.

In questo modo metterai all’opera la parte inconsapevole della tua mente la quale, ci lavorerà durante la notte, mentre tu riposi e, al mattino, molto probabilmente, ti potrà offrire idee e soluzioni straordinarie.

Ti consiglio ti tenere a portata di mano qualcosa su cui prenderne nota, un block notes o anche il registratore del tuo smartphone, perché potresti facilmente e rapidamente dimenticarle.

Pensaci anche quando stai per risvegliarti, quando hai ancora gli occhi chiusi e sei accoccolato sotto le coperte al calduccio, perché quello è proprio il momento nel quale la tua mente si trova in modalità creativa, lo stato Alfa.

E se non ho un sogno?

La Ruota della vita

Faccio fatica a crederlo ma, in attesa che tu lo scopra, puoi meditare sui diversi aspetti della tua vita, chiedendoti, per ognuno degli ambiti, se sei soddisfatto dandogli un voto da 0 a 10.

Uno strumento efficacissimo, che uso spesso con le persone nelle mie sessioni di coaching, è la Ruota della vita che ti consente di fare questa analisi in maniera guidata e ti mostra visivamente come percepisci lo stato delle diverse aree mostrandoti se sono equilibrate o se richiedono la tua attenzione. Valuta quindi ogni settore della tua vita e colora l’area corrispondente al voto da zero, al centro della Ruota, a 10 alla sua estremità.

I risultati che ottieni possono essere la base di partenza per fissare degli obiettivi di miglioramento cominciando a chiederti 

Che cosa posso fare per migliorare…

quella parte della tua vita che potrebbe essere il lavoro, il modo in cui trascorri il tuo tempo libero o se dedichi sufficiente tempo alla tua formazione personale.

Anche in questo caso visualizza i risultati che vorresti ottenere, fissati obiettivi e definisci un preciso piano d’azione che ti porti esattamente dove vuoi arrivare.

E se ti avanza del tempo, puoi curare mente e corpo in poche, semplici mosse.

Respirazione

Al mattino, prima di cominciare la tua giornata, dedica anche soltanto 5 minuti a respirare utilizzando il diaframma.

Se non sai come fare, siediti rimanendo con la schiena dritta e le mani appoggiate sulle cosce.

Rilassa le spalle, chiudi gli occhi se vuoi, metti una mano sullo stomaco e inspira lentamente e profondamente pensando di gonfiare la pancia con l’aria, senza fare alcuno sforzo.

Ora trattieni il respiro per due secondi e poi espira lentamente fino a espellere tutta l’aria.

Ricomincia e ripeti questo ciclo, inspira – trattieni – espira, almeno 10 volte.

Mantieni la tua attenzione soltanto sul respiro e se ti accorgi che, come è probabile, ti vengono in mente altri pensieri, prendine consapevolezza e allontanali dolcemente per tornare poi a concentrarti soltanto sul respiro.

In questo modo otterrai molti benefici.

Riempirai e svuoterai completamente i polmoni favorendo il ricambio di tutta l’aria e una migliore ossigenazione del sangue e del cervello.

Il movimento del diaframma massaggerà i tuoi organi interni e ti accorgerai del piacevole benessere e rilassamento che si diffonderanno in tutto il tuo corpo e nella tua mente.

Imparerai a vivere pienamente il presente, quello che stai facendo, evitando di rimuginare sul passato o preoccuparti del futuro.

Ora comincia pure la tua giornata.

Attività fisica

Potresti proseguire facendo dell’attività fisica, corsa sul posto, saltelli a corpo libero o con la corda, esercizi con il TRX che sfrutta la gravità.

In alternativa, e specie se vuoi evitare sollecitazioni fisiche eccessive, potresti iniziare o proseguire la nobile arte del Tai Chi Chuan.

È un’arte marziale cinese la quale, a velocità normale, è una efficacissima tecnica di difesa e attacco. Se eseguita lentamente, invece, produce molteplici benefici.

Prima di tutto, stimola la ricerca e il mantenimento costante dell’equilibrio psicofisicoYin e Yang, poi induce una sorta di meditazione dinamica, perché la mente è continuamente impegnata a controllare la posizione del baricentro e ad eseguire la sequenza delle tecniche di combattimento immaginario.

Ciò aiuta, inoltre, a migliorare la postura e a rilassare le tensioni accumulate nel corpo.

Secondo la filosofia cinese, infine, è una pratica che favorisce la normale circolazione del Chil’energia vitale, nel corpo tenendo lontano ogni tipo di patologia.

Eseguire anche soltanto mezz’ora di questa pratica infonde uno straordinario senso di benessere.

Puoi cominciare con gli esercizi di base per i quali trovi molti tutorial su YouTube e, in particolare, quelli del Maestro Wong, fatti secondo me molto bene, facili da seguire e applicare.

Ora che hai attivato le tue energie mentali e fisiche, sei pronto per continuare la tua giornata nel modo più efficace e produttivo, preparandoti a scendere, molto presto, nuovamente in campo e forse iniziare una vita ancora più ricca ed entusiasmante.

Resta a casa (ancora per un po’) e tieniti pronto a ricominciare.

Alla grande!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Call Now Button

Un MESE DI INGLESE in offerta! SOLO fino al 30/10!

X